Missale Romanum
 editio typica
1962


Sotto il Pontificato del beato Giovanni XXIII  è avvenuta un’aggiornata pubblicazione del Missale Romanum attraverso un Decretum della Sacra Congregazione dei Riti che porta la data del 23 giugno 1962.
Si tratta del volume che è riproposto in edizione anastatica nelle pagine che seguono .... 

 

leggi l'introduzione

 

 


 


Rituale Romanum
 editio typica
1952


Il Rituale Romanum è uno di quei libri liturgici che, sulla linea del Missale, può essere considerato il testimone privilegiato delle forme più diversificate con cui il fedele loda e soprattutto invoca Dio...  

 


leggi l'introduzione

 

 


Pontificale Romanum
 editio typica
1961-1962


L’interesse per lo studio del Pontificale Romanum ha trovato varie risposte attraverso la edizione dei principali testi dal tempo della invenzione della stampa fino ad oggi. L’importanza di questo libro liturgico ha riacquistato ulteriore significato anche in parallelo all’attuazione della riforma liturgica voluta dal Vaticano II.  


Breviarium Romanum
 editio typica
1962


La serie dei libri liturgici editi in attuazione della riforma “piana” ha già annoverato nella presente collana il Missale, il Rituale e il Pontificale. Rimaneva da porre mano all’edizione del Breviarium, in modo da completare la panoramica ed offrire così la possibilità di accostare le fonti che testimoniano i contenuti della lex orandi.  


Liturgia Tridentina
 fontes - indices - concordantia
1568-1962
 

 Fontes, Indices, Concordantia: tre termini che denotano in modo immediato la complessità dei contenuti del volume che si presenta come lo strumento per comprendere e approfondire vari aspetti della preghiera ufficiale di questo periodo della vita della Chiesa, ma anche per cogliere nel perenne oggi delle Chiese quanto si riflette ancora nel tempo, soprattutto nei confronti di ciò che è stato stabilito dal Concilio Ecumenico Vaticano II e attuato con la successiva riforma liturgica.


Latina Lingua permagni ab Ecclesia Catholica Romanisque Pontificibus usque est aestimata.
In hac praeterea lingua, ut universalis Ecclesiae natura pateat, typica forma sunt scripti liturgici libri Romani Ritus, praestantiora Magisterii pontificii Documenta necnon sollemniora Romanorum Pontificum officialia Acta...(legi)